L’ipogeo di San Salvatore

L’ipogeo di San Salvatore Sara https://www.viaggioinsardegna.net/author/sara_admin/

Si tratta di un antico tempio, nuragico, dedicato al culto pagano delle acque.

Siamo stati tante volte a San Salvatore, solitamente per la Corsa degli Scalzi, ma ci affascinava questo incredibile ipogeo. Avevamo visto qualche immagine ma per qualche motivo non siamo mai riusciti a visitarlo, sino a ieri.

Viaggio in Sardegna - Ipogeo di San Salvatore, Cabras

La sala principale con l’altare e il pozzo. questa sala è decorata con diversi dipinti di varie epoche.

L’ipogeo, si trova sotto la chiesetta omonima al centro del villaggio di San Salvatore nel comune di Cabras. Si accede dalla navata attraverso una scala scavata nella roccia. La scala conduce al tempio pagano, esso è costituito da 5 ambienti, dei quali quello principale, conserva ancora la fonte sacra di probabile origine nuragica ed un altare.
Tutti gli ambienti presentano tracce di decorazioni e pitture legate all’aspetto sacrale e votivo.

Sono presenti anche diverse iscrizioni. Colpisce la straordinaria vivacità cromatica degli ambienti e il senso di sacralità che si percepisce in questo antico tempio.

Le iscrizioni e le pitture risalgono a diversi periodi storici, si va dal periodo paleocristiano sino al medioevo. Tra i vari ambienti quello sicuramente più importante è l’ultimo con annessa la fonte sacra al centro della quale si trova un betilo nuragico.

Viaggio in Sardegna - Ipogeo di San Salvatore, Cabras

La sala centrale con il pozzo fa da crocevia e da accesso ad altre tre sale

Tra le pitture si possono riconoscere divinità ed eroi della tradizione classica come Marte, Venere, Ercole che lotta con il leone. Non mancano anche le simbologie cristiane come i pesci, il pavone e diverse imbarcazioni. Presenti anche alcune iscrizioni latine, greche e persino una araba.

Viaggio in Sardegna - Ipogeo di San Salvatore, Cabras

Le due sale a sinistra e a destra che si aprono prima del pozzo centrale e in fondo la sala principale

Abbiamo realizzato alcuni scatti per mostrarvi la bellezza di questo luogo che rappresenta sicuramente un unicum in Sardegna e che merita davvero una visita.

Viaggio in Sardegna - Ipogeo di San Salvatore, Cabras

Dipinti nella sala laterale in fondo a destra. chiaramente di epoca romana.

Ingresso: libero

Orari: Mattina dalle 10.00 sino alle 12.30. Gli orari sono approssimativi, non esiste una vera e propria biglietteria in quanto il sito è volontariamente reso fruibile dal Sig. Mancosu.

Viaggio in Sardegna - Ipogeo di San Salvatore, Cabras

Una delle quattro sale laterali, questa è la prima a sinistra.

Le immagini presenti in questo articolo sono originali degli autori e sono state riprodotte ai sensi della normativa vigente (L. 4 agosto 2017, n. 124, Art. 1, comma 171, che modifica in parte l’art. 108 D. Lgs. 42/2004) “La libera riproduzione si attua ESCLUSIVAMENTE nel rispetto della normativa vigente sul diritto d’autore (Legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive modificazioni) e con modalità che non comportino alcun contatto fisico con il bene, né l’esposizione dello stesso a sorgenti luminose, né, all’interno degli istituti della cultura, l’uso di stativi o treppiedi. È altresì libera la divulgazione con qualsiasi mezzo delle immagini di beni culturali, legittimamente acquisite, in modo da non poter essere ulteriormente riprodotte a scopo di lucro.”

E’ vietata la riproduzione e l’utilizzo delle immagini senza il consenso dell’autore.

Gallery

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri con noi

Per i viaggiatori