I Sentieri della Costa Smeralda: da Razza di Juncu a Punta Ligata (Guinness)

| | ,

Un bella escursione che dal territorio di Olbia arriva sino alla Costa Smeralda

Un giro veramente interessante tra le spiagge più belle della costa nord orientale. E’ possibile iniziare il percorso anche da Portisco e dalla Rena Bianca. Noi abbiamo iniziato presso una delle spiagge di Razza di Juncu o Azza lu juncu, attraversando Cala Petra Ruja e fino ad arrivare al promontorio di Lu Monti, Punta Ligata (nota a tutti come Punta Guinness) e la bellissima spiaggia di Liscia Ruja.

In realtà io e Marco abbiamo anche esplorato oltre ma completeremo il percorso in un’altra scheda.

L’itinerario

L’escursione parte da uno dei punti di arrivo della Sentieristica di Olbia e si inserisce tra i Sentieri della Costa Smeralda.

Noi abbiamo scelto di partire dalla spiaggia Razza di Juncu, ma è comunque possibile iniziare a Portisco o un po’ più avanti, dalla Rena Bianca.

Da Razza di Juncu all’inizio di Liscia Ruja sono 2 km ai quali si aggiungono eventualmente 1 km circa da Portisco e 1 km per completare il giro della spiaggia. Piccole deviazioni e sentieri non mancano, ma perdersi è davvero difficile.

Il percorso si snoda quasi completamente su sentiero stretto, a tratti scavato dall’acqua e in parte attraversando le spiagge dalla sabbia finissima. Nei pressi di Punta Guinness è anche possibile ammirare un piccolo faro.

Noi abbiamo anche optato per un ritorno in parte costiero, con parti di sentiero però ormai crollate e quindi impossibili da percorrere se non, come abbiamo fatto, con un passaggio sugli scogli. Alla fine facendosi largo tra la vegetazione si arriva ad intercettare il sentiero che passa sulla punta del promontorio. Ne parleremo in una scheda più approfondita non appena avremo la possibilità di ritornarci e mettere dei riferimenti più precisi.

Il Percorso diciamo classico non è mai impegnativo con un dislivello davvero minimo, circa 50 m per raggiungere la Punta di Isula di Lu Monti. Nel periodo estivo è possibile fermarsi per fare il bagno nelle numerose calette che si trovano lungo il percorso.

Storia

L’origine e l’esatta pronuncia dei toponomi della Costa Smeralda è spesso complicata e quindi località come Punta Guinness, conosciute così da molte persone, in realtà hanno una storia ben diversa.

Riporto qui alcune precisazioni dell’amico e Guida Antonello Azara:

“a Monti di Mola, la penisola che divide la spiaggia di Liscia Ruja a nord e la spiaggia di Petra Ruja a sud, si chiama storicamente Isola di lu Monti. Mentre su alcune carte nautiche è riportato anche Punta Ligata. Alla fine degli anni ’60 venne acquistata dalla Famiglia di Patrick Guinness, fratellastro di S.M. Karim Agha Kan. Da quel momento in poi localmente si iniziò a chiamarla Punta Guinness ma… giusto verbalmente, nessuno ha mai modificato il toponimo. Faceva comunque parte dell’immensa proprietà dello Stazzo di Chjicculeddha di Zio Salvatore Ghilardi”.

capa petra ruja

Scheda:

A grandi linee sulla base del nostro percorso, ma, come ho scritto prima, ci sono diverse varianti.

Da Razza di Juncu a inizio spiaggia Liscia Ruja km 4 circa A/R – Il nostro percorso, che passa attraverso Punta Guinness e gli scogli 5,78 km

Difficoltà: E

Dislivello in salita: max 10 m (se si opta per il fanale e rientro dalla punta circa 50 m

Tempo di percorrenza: circa 1 ora escluse soste. Se si dovesse optare per il sentiero completo tenetene conto.

Bibliografia: I Sentieri della Costa Smeralda – Corrado Conca/Ed.Segnavia.

Traccia gps

Powered by Wikiloc

[osm_map_v3 map_center=”41.0558,9.5243″ zoom=”15.6″ width=”95%” height=”450″ post_markers=”1″ ]

(Visited 286 times, 2 visits today)
Precedente

Sardegna in zona rossa dal 12 aprile

Qual’è l’alimentazione adatta per le escursioni?

Successivo