Dal Sud Italia verso la Sardegna: i principali porti per raggiungere l’Isola

La Sardegna è una delle destinazioni più ambite per le vacanze estive. La si può raggiungere facilmente grazie ai tre aeroporti che servono sia la zona nord sia quella sud dell’isola, ma per chi ha esigenze particolari o ha paura di volare il viaggio per mare potrebbe essere la soluzione migliore. Ma come fare se si parte dal Sud Italia? Eccoti la risposta.

Come raggiungere la Sardegna dal Sud Italia in nave

Se parti dalle regioni del Sud Italia e vuoi optare per il trasporto via mare, sappi che gli unici due porti di partenza che possono portarti in Sardegna sono quelli di Napoli, in Campania, e di Palermo, in Sicilia.

Con i traghetti in partenza da Napoli a Cagliari puoi approdare nella parte sud dell’isola e da qui spostarti verso le località che più preferisci e che hai incluso nel tuo itinerario di viaggio. Anche partendo da Palermo il porto di arrivo sarà sempre e solo quello di Cagliari. I tempi di percorrenza che dovrai tenere in considerazione vanno dalle 12 ore (partendo da Palermo) alle 15 ore (partendo da Napoli).

Una delle famose spiagge dell'Ogliestra, Cala Goloritzè
Una delle famose spiagge di Baunei: Cala Goloritzè

Soluzioni alternative

Ci sono poi anche dei percorsi alternativi che potresti considerare in base alla tua città di partenza.
Per esempio, se risiedi in Calabria o nelle regioni adiacenti potresti anche considerare l’idea di prendere il traghetto per Messina e da Messina proseguire poi verso Palermo.
Se invece ti trovi in Puglia, per esempio a Bari e dintorni, potrebbe non avere senso traghettare fino a Messina e guidare in direzione Palermo. La soluzione più semplice potrebbe invece essere guidare fino a Civitavecchia e partire direttamente da lì.

Se hai deciso di imbarcare la tua auto o il tuo mezzo, approdando a Cagliari potrai visitare in tutta comodità sia le località circostanti sia tutto il resto dell’isola, spostandoti anche verso nord.

Adesso starai pensando che questa soluzione può andar bene se per l’appunto hai un mezzo oppure se hai deciso di fare tappa solo a Cagliari e nei suoi dintorni. Ma se invece volessi andare da tutt’altra parte e non dovessi avere un mezzo? Anche in questo caso, ci sono diverse opzioni.

Le soluzioni per raggiungere la Sardegna settentrionale

Abbiamo già capito che l’unico porto d’arrivo in Sardegna per chi arriva dal Sud Italia, e quindi da Napoli o Palermo, è Cagliari. É chiaro che avendo imbarcato il tuo mezzo questo non rappresenta di certo un problema, ma nel caso in cui non ne avessi uno forse qualche domanda potrebbe sorgerti.

Iniziamo con il dire che per trascorrere una vacanza in Sardegna, che sia piacevole e comoda, non si può prescindere dall’avere un’auto: se non imbarchi la tua, quindi, il consiglio è quello di noleggiarne una in aeroporto al tuo arrivo.

I mezzi pubblici in Sardegna ci sono, ma non sono efficientissimi e capillari come in altre regioni d’Italia. In ogni caso, potresti comunque optare per questa soluzione. Partendo da Cagliari, per esempio, puoi raggiungere Olbia con gli autobus di linea in circa 4 ore e mezza. Ci sono poi diverse linee che collegano la città anche con le località dell’entroterra e altre che servono per intero l’area urbana.

Per raggiungere invece le isole minori, come La Maddalena, l’Asinara o Tavolara, è inevitabile prendere aliscafi e traghetti che giornalmente collegano la terraferma alle varie destinazioni.

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00